Ogni compressore viene di norma fornito direttamente accoppiato a motore su una piastra comune di fondazione, con fori per fissaggio a basamento. A valle dell'ultimo stadio viene montata una valvola di ritenuta completa di raccordo per il collegamento alla tubazione di mandata.

Il raffreddamento è garantito da un potente volante ventilatore opportunamente protetto secondo le norme ENPI e da serpentine alettate a forte potere disperdente per ogni stadio. Su ogni stadio è montato un barilotto raccoglitore di condensa con rubinetto di spurgo.

Tutte le parti rotanti sono montate su cuscinetti a sfere o a rulli. La lubrificazione è a sbattimento. Sulle testate del primo e' del secondo stadio non vi è alcuna guarnizione, dato che la tenuta tra le singole parti è assicurata dalla rettificazione delle superfici a contatto.

I materiali impiegati nella costruzione dei nostri compressori sono di prima qualità. Le valvole e le molle sono in acciaio speciale originale svedese, le teste sono in ghisa speciale a tenuta, i cilindri sono in ghisa perlitica, l'albero è in acciaio di qualità, le bielle sono in ghisa sferoidale trattata, i pistoni del primo e del secondo stadio sono in lega di alluminio trattata, i pistoni del terzo e del quarto stadio sono in ghisa speciale a tenuta, gli spinotti sono in acciaio cementato e lappato.